Pastura per carpe: qual è la migliore

La pastura per carpe è un composto di sfarinati, bigattini o pellet a cui si aggiunge acqua e altri ingredienti. Così come la pastura per cefali anche quella per carpe serve per rendere uno spot particolarmente interessante per la preda.

Infatti, la pasturazione è una tattica fondamentale per catturare questo pesce d’acqua dolce molto comune nei laghi di tutta Italia. Si tratta di una preda ambita da molti professionisti e amatori, anche perché raggiunge dimensioni considerevoli e una forza sorprendente, caratteristiche che tornano molto utili alla carpa in fase di combattimento.

Questo tipo di pesce generalmente si ciba di lombrichi e insetti, grufolando il fondo degli erbari ricchi di cibo e opportunità. Tuttavia, poiché questa preda è sempre molto insidiata, le carpe hanno imparato a essere molto sospettose ed evitare di cadere subito nella trappola dei pescatori.

Perciò, i più astuti utilizzano una tecnica efficace: la pastura per carpe, un mix di sfarinati e altre esche che spesso i pescatori preferiscono che sia fatta in casa. Infatti, spopolano le diverse ricette in rete dove chi pratica carpfishing condivide esperienze e miscugli con gli ingredienti più saporiti per le carpe.

Ovviamente manca sempre quell’ingrediente segreto che non ti permette di replicare fedelmente la ricetta. Per questo motivo, se preferisci una pastura già fatta per catturare le carpe allora puoi sempre acquistarla nei negozi di pesca specializzati, dove puoi trovare i migliori prodotti e le migliori attrezzature per pescare.

In questo articolo vedremo quali sono gli ingredienti preferiti della carpa, come si realizza una pastura per carpa fatta in casa e quali sono le migliori che puoi trovare online. Continua a leggere.

Pastura per carpe: cosa piace alle carpe?

Le carpe sono pesci onnivori a cui piace una grande molteplicità di alimenti che questi pesci grufolano generalmente dai fondali filtrando, poi, il cibo con le branchiospine.

La dieta della carpa vede la presenza di:

  • Molluschi;
  • Crostacei;
  • Larve di insetti;
  • Semi.

La pesca alla carpa si avvale di tutte le conoscenze comportamentali e alimentari di questa preda. Il pescatore sa dove recarsi per avere maggiore possibilità di catturarne una e sa quali sono i gusti di questo pesce. Infatti, è consapevole che le carpe hanno gusti eclettici e, perciò, mangiano anche alimenti che forse non ti aspetterai.

Molte ricette di pastura usata nel carpfishing hanno gli ingredienti più inusuali che, però, fanno molta gola a questo grufolatore. Le ricette più comuni trovano tra gli ingredienti principali pane, cocco essiccato, biscotti secchi macinati e tante farine di diverso tipo e corposità.

Vuoi sapere come si fa una pastura per catturare le carpe fatta in casa? Continua a leggere per scoprire la ricetta.

Come fare la pastura per carpe?

Tra i trucchi per pescare le carpe più efficaci c’è la pasturazione, chiamata anche brumeggio, che è un mix di ingredienti, generalmente farine, a cui si accorpano pezzi di pesci, crostacei, molluschi. Il tutto viene agglomerato con acqua e impastato con le mani per formare delle palline.

Vediamo gli ingredienti di una ricetta semplice di pastura per carpe fatta in casa:

  1. 250 g di pane;
  2. 100 g di farina di arichidi:
  3. 150 g di farina di mais;
  4. 150 g di cocco essiccato;
  5. 150 g di biscotti secchi macinati:
  6. 200 g di semi di canapa macinati.

Dopo aver aggiunto tutti gli sfarinati versa poco alla volta l’acqua e impasta con le mani fino a ottenere la consistenza che preferisci. Ricordati di non fare la pastura per carpe troppo acquosa, altrimenti quando la inserisci nel feeder si discioglie subito in acqua.

Viceversa, non farla troppo compatta, altrimenti la pallina non si scioglie. Inoltre, se la usi come esca, accertati di amalgamare bene gli ingredienti, così che il pesce nel tentativo di mangiare non tiri via l’intera esca senza allamarsi.

Nel prossimo paragrafo vediamo dove puoi trovare una pastura per carpa già pronta a cui eventualmente puoi aggiungere altri ingredienti odorosi. Continua a leggere.

Le migliori pasture per carpe da trovare online

Se non vuoi pasturare per insidiare le tue carpe hai sempre la possibilità di catturarle con un prodotto già fatto. Nei negozi specializzati di pesca sportiva ci sono tantissime pasture per ogni specie di pesce e, naturalmente, anche per la carpa.

Puoi usare la base di ingredienti per realizzare palline da lanciare con la fionda in punti specifici dello spot scelto oppure calati in fondo al lago con il feeder.

Sono diverse le aziende che realizzano questi sfarinati, ma solo alcuni possono vantare la fama di essere prodotti eccezionali, come quelli firmati Colmic di cui ricordiamo:

La pastura a grana grossa è ideale per la pesca a fondo poiché impiega più tempo per disgregarsi. Al contrario, quella a grana fine è poco nutriente e si discioglie più rapidamente: l’ideale per attrarre l’attenzione dei pesci che nuotano in superficie.

Se ti sono piaciuti i nostri consigli continua a seguire il nostro blog oppure visita il sito Gema Pesca e Sport