Le migliori attrezzature per la pesca allo scorfano

La pesca allo scorfano è una disciplina tanto emozionante quanto variegata. Infatti, sono diverse le tecniche che possiamo adottare per catturare questo pesce di mare.

Lo scorfano appartiene alla famiglia degli Scorpaenidae e ha delle caratteristiche fisiche davvero uniche. Facilmente riconoscibile grazie ai suoi occhi grandi e la bocca pronunciata, questo predatore ha una testa grossa coperta di creste spinose.

Le spine che fuoriescono dal corpo sono interessanti, ma anche velenose. Il pesce è infatti dotato di ghiandole velenifere che possono dare molto fastidio. La puntura dello scorfano provoca gonfiore e dolore, sebbene la gravità delle ferite che possiamo riportare non siano eccessivamente preoccupanti.

Per quanto riguarda le abitudini alimentari dello scorfano, ricordiamo le sue esche preferite:

  1. Pesciolino (vacchetta/sciarrano);
  2. Gamberetti;
  3. Vermi da pesca;
  4. Pezzi di polpo;
  5. Seppia;
  6. Totano.

Queste informazioni sono molto utili per il pescatore neofita che voglia approcciarsi per la prima volta alla pesca dello scorfano.

In questo articolo ci occuperemo delle diverse tecniche che possiamo utilizzare per allamarlo. Inoltre, vedremo quali sono le attrezzature migliori e dove pescarlo.

Continua a leggere.

Leggi anche: Attrezzatura da pesca: quali sono gli strumenti indispensabili?

Dove praticare la pesca allo scorfano?

Lo scorfano è un pesce che bazzica i fondali ed è molto solitario.

Raramente sale in superficie per riprodursi oppure per cacciare del cibo. Ha abitudini sedentarie e possiamo trovarlo in profondità variabili tra i 20 e i 200 metri.

Questo pesce di mare molto diffuso nel Mar Mediterraneo vive su:

  • Fondali rocciosi;
  • Praterie di posidonie;
  • Fondi fangosi;
  • Scogliere.

Una prerogativa di questa specie è la sua territorialità. Allo scorfano non piace affatto spostarsi ed è capace di presidiare uno spot per tanti anni.

Quando pescare lo Scorpaenidae?

Generalmente questi pesci sono più attivi durante la notte, mentre di giorno si mimetizzano sul fondo. Infatti, è molto comune la specie di colore rosso, una tinta che facilmente si mimetizza sul fondo. Tuttavia, possiamo trovarlo anche di colore marrone, gialo zolfo, variegato scuto e con una macchia scura al centro della pinna dorsale.

Nel prossimo paragrafo vediamo quali sono le tecniche più utilizzate per catturare gli scorfani.

Quali sono le tecniche di pesca per catturare lo scorfano?

Come anticipato, non esiste una tecnica specifica per allamare gli scorfani. Tuttavia, possiamo serenamente affermare che esistono delle discipline predilette:

  1. Bolentino da fondo: si pratica dalla barca ed è ideale per pescare le prede che vivono a partire dai 200 metri di profondità;
  2. Pesca a fondo: in generale tutte le tecniche che prevedono un calamento delle esche sul fondale è ottimo per catturare gli scorfani;
  3. Light Spinning: variante della tecnica di pesca a spinning, si pratica con attrezzature leggere.

Sicuramente saprai che la pesca a fondo (PAF) è una disciplina molto antica utilissima per quelle specie che si nutrono sul fondo. Rientrano in questa tipologia di pesca differenti tecniche: dal surf casting al rock fishing.

Inoltre, è possibile realizzare almeno due tipologie di montature a seconda del fondale.

Se si tratta di un fondale sabbioso generalmente il terminale tocca la sabbia, così il pesce che grufola sul fondo può facilmente restare impigliato.

La seconda invece prevede l’uso di piombo separato dall’amo che dovrà invece restare poco sopra il fondale. Così distaccata dal fondo, l’esca non si incaglia nelle alghe e nelle rocce.

Come si insidia lo scorfano con la tecnica Light Spinning?

La tecnica è abbasta semplice: si lancia l’esca a pochi metri dalla riva e poi si lascia che sprofondi. Quindi, si recupera a piccoli strappi attendendo che il pesce abbocchi.

Generalmente l’attacco avviene quando l’esca è ferma oppure quando la muoviamo dallo scoglio o dallo scalino dove l’abbiamo lasciata adagiata.

Possiamo catturare lo Scorpaena anche con reti a strascico oppure con la pesca col palamito.

Vuoi sapere come insidiare lo scorfano con le migliori attrezzature per light spinning? Continua a leggere per scoprirlo.

Le migliori attrezzature per pescare lo scorfano con Light Spinning

Per pescare lo scorfano puoi utilizzare le migliori attrezzature per Light Spinning. Si tratta di una tecnica che prevede l’uso di:

  • Esche artificiali in gomma, ma anche vermetti;
  • Inneschi con testina piombata;
  • Tracciato leggero con finale in fluorocarbon;
  • Mulinello leggero e confroevole;
  • Canna di circa 2 metri.

Vediamo ora quai sono i migliori prodotti per catturare lo scorfano disponibili su Gema Pesca e Sport:

Canna Spinning Sele MNX

La MNX canna da pesca studiata per lo spinning light. Realizzata con fusto in carbonio altamente resistente e robusta, questa canna garantisce elevate prestazioni e un incredibile controllo durante le jerkate. Leggera e performante, è perfetta per sentire tutti i tocchi, anche quelli più impercettibili.

Daiwa Mulinello Crossfire Lt

Crossfire LT è un mulinello per la pesca firmato DAIWA. Eccezionale in ogni sua parte: dal corpo compatto al design davvero accattivante. La tecnologia impiegata garantisce ottime prestazioni dal punto di vista della resistenza e longevità. La frizione progressiva automatica ti supporta in fase di recupero, mentre la bobina ABS di ultima generazione offre lanci stupefacenti.

Trecciato Daiwa J Braid X4

Trecciato Daiwa J-Braid X4 è il filo in multifibra firmato DAIWA. Realizzato con 4 fili intrecciati, questo prodotto per la pesca è indicato per la tecnica a spinning. Resistente e insensibile ai grovigli, questo monofilo è quello che stavi cercando per catturare le specie più particolari.

Testa Piombata Rapture Power Micro Jigheads

Le Micro Jig Head sono studiate per il Light Rock Fishing e per tutte le tecniche e, in particolare, quelle che prevedono un approccio poco invasivo. Questa attrezzatura ti consente di muovere l’esca in modo naturale e assolutamente ipnotico per i pesci. L’amo giapponese utilizzato è di altissima qualità, così potrai utilizzarlo nei combattimenti più vigorosi.

 

Ti è stato utile questo articolo?

Continua a seguire il nostro blog oppure visita il sito di GEMA Pesca e Sport per scoprire le migliori attrezzature per la pesca da acquistare online.