Pesca all'inglese: guida per iniziare

La pesca all’inglese è una tecnica di pesca al colpo ampiamente praticata dai pescatori professionisti e amatoriali. Ciò grazie alla versatilità con cui si pratica l’azione di pesca e per la possibilità di insidiare anche le prede più sospettose.

Ma prima di arrivare alle attrezzature e all’azione di pesca, vale la pena spendere due parole sulla storia di questa tecnica.

Negli anni Sessanta, in Gran Bretagna, comincia a diffondersi un tipo di pesca praticata con galleggianti e canne molto lunghe. Stiamo parlando della tecnica di pesca all’inglese che prende il nome dal suo inventore di origine anglosassone: il campione del mondo Billy Lane.

Verso la fine degli anni ’80 la pesca all’inglese è diventata una delle tecniche più amate in Italia. Come la pesca alla bolognese, anche quella all’inglese predilige l’utilizzo di galleggianti, che fungono da zavorra e da segnalatori.

In questo articolo vediamo come si pratica questa disciplina e quali sono le migliori attrezzature da utilizzare.

Continua a leggere.

Pesca all’inglese: qual è la tecnica di pesca?

Abbiamo visto che pescare all’inglese è una disciplina che ha origini anglosassoni e nasce per l’acqua dolce.

Tuttavia, questa tecnica si adatta facilmente anche per il seawater, grazie alla quale possiamo catturare tante prede. Dalle spigole ai cefali, dalle aguglie alle orate, questo tipo di pesca è davvero un alleato eccezionale per catture entusiasmanti.

Le tecniche di pesca all’inglese sono dotate di queste caratteristiche:

  • Prevedono lunghi lanci;
  • Si utilizza la piombatura dei galleggianti;
  • È possibile pescare su fondali alti, ma anche sulla riva;
  • Prevede l’utilizzo di un filo affondatore, per evitare l’effetto vela.

L’azione di pesca prevede lunghi lanci, resi possibili dai galleggianti piombati. Si tratta dei classici waggler, dotati di starlight sulla punta e una piccola piombatura con un occhiello. L’esca deve essere lanciata al di là della zona pasturata. Quindi, si abbassa la lenza con il filo al di sotto del pelo dell’acqua.

Grazie al galleggiante e alla luce collocata sulla sua estremità che fuoriesce dall’acqua, il pescatore può controllare la situazione. E reagire appena un pesce tocca l’esca.

Per evitare che la lenza si aggrovigli, proiettiamo il lancio a grande velocità sfruttando il peso del galleggiante. Poiché la forza da infondere al lancio è grande, è necessario che il filo scorra perfettamente lungo tutta la canna.

Ecco perché quando montiamo la canna dobbiamo avere cura nell’allineare anelli e mulinello. Le montature devono distendersi correttamente, perciò dopo il lancio si recupera con un paio di giri di manovella.

Un altro elemento fondamentale per questa tecnica è l’utilizzo di pasture capaci di stimolare l’olfatto delle prede.

Nel prossimo paragrafo vediamo come si pesca all’inglese con il pasturatore.

Leggi anche: Pesca della spigola alla bolognese: la guida completa

Come pescare all’inglese con il pasturatore?

Quella all’inglese è una tecnica che necessita di molta pasturazione adatta al tipo di pesce da insidiare e adeguata allo spot scelto. Infatti, è importante richiamare l’attenzione dei pesci nelle lunghe distanze e farli rimanere sempre in attività.

Avendo ben in mente questo obiettivo, sceglieremo una pastura con sfarinati da fondo o con bigattini. Infatti, gli sfarinati si disperdono a intervalli regolari e sempre nello stesso punto, così da stimolare costantemente l’appetito del pesce. Ne abbiamo parlato ampiamente nell’articolo su come fare la pastura per cefali in casa.

Per pescare con pasturatore la tecnica all’inglese prevede di:

  1. Sondare il fondale per regolare la profondità di pesca;
  2. Lanciare l’esca con precisione;
  3. Quando il galleggiante ha raggiunto la posizione verticale si cala il pasturatore;
  4. Il pasturatore deve creare una scia che diriga i pesci dritti alla nostra esca;
  5. L’impianto pescante deve eseguire un percorso costante all’interno della zona pasturata;
  6. La ferrata deve essere energica, soprattutto se le distanze sono molto elevate.

Vuoi sapere quali sono i migliori strumenti da utilizzare per questa tecnica? Continua a leggere per scoprirlo.

Le migliori attrezzature per pescare all’inglese con pasturatore

Per la pesca all’inglese è fondamentale dotarsi di strumenti adeguati:

  • Una canna leggera e maneggevole: quella all’inglese è realizzata in tre parti e con un numero elevato di anelli. In questo modo il filo segue la curvatura della canna;
  • Mulinelli veloci e fluidi: per insidiare al meglio i pesci nella frenesia del pasto;
  • Galleggianti: i bodied, lunghi e con bombatura, e gli straight per distanze ridotte in acque calme.

Vediamo insieme quali sono le migliori attrezzature per la pesca di origine anglosassone che puoi trovare su GEMA Pesca e Sport:

Galleggiante Inglese Penna Pavone

Galleggiante con corpo in balsa, deriva intercambiabile e penna di pavone. L’elevata sensibilità e il porta starlight rendono questo strumento particolarmente indicato per la pesca all’inglese con il pasturatore. La punta colorata ti garantisce visibilità elevata anche nelle lunghe distanze.

Canna Trabucco Precision Rpl Match Plus

La migliore canna da pesca per la tecnica all’inglese da usare in mare. Il fusto in Carbonio SHR rendono questo strumento resistente e al contempo molto leggero. La canna ha un’azione di punta potente e versatile, con eccezionali capacità di lancio. L’impugnatura in EVA garantisce prese sempre salde e antiscivolo.

Amo Da Pesca Colmic NK800

NK800 è un amo della linea COLMIC davvero resistente, anche quando sottoposto a eccezionali sollecitazioni. L’amo si presenta dritto, con ampia curva e gambo corto. La punta rientrante è affilata chimicamente. La sua robustezza rende l’amo perfetto per le prede più combattive e per l’innesco di esche importanti.

Mulinello Exceler Lt 2020

Il Mulinello Exceler LT2020 DAIWA è compatto e resistente, dal design minimal. Questo strumento eccezionale è dotato di frizione progressiva automatica, archetto tubolare leggero, ingranaggi fluidi e affidabili. A potenziare le performance di questo mulinello è l’infinite anti-reverse costituito da un maxi-cuscinetto a rulli.

Nylon Pesca Inglese Trabucco Match Sinking

Match Sinking è il monofilo ad affondamento rapido realizzato in nylon. Per preservare la sua resistenza all’abrasione presenta un trattamento superciale. Ciò lo rende assolutamente insensibile all’acqua e duraturo nel tempo. Anche dopo estenuanti sessioni di pesca.

Ti è stato utile questo articolo?

Continua a seguire il nostro blog oppure visita il sito Gema Pesca e Sport per scoprire le migliori attrezzature da pesca da acquistare online.